Read More… " />

I problemi principali che ho affrontato e a cui piano piano sto trovando una soluzione sono stati principalmente questi:

1- Mancanza di tempo: questo era un problema di cui gia’ avevo parlato qualche mese fa in questo articolo , sulle mie “vacanze estive mancate” scritto proprio ragionando sul fatto che mentre la maggior parte degli italiani era andata in vacanza, io ero rimasto chino sul computer a lavorare (mmm… e devo dire che lavorare 16 ore al giorno, domeniche comprese, non e’ proprio quello che vorrei dal mio business… 🙂 ) .

Vorrei passare anche un po’ di tempo a godere dei risultati del lavoro, per godermi la mia famiglia, mia moglie (per evitare anche un divorzio prematuro…hi hi hi 🙂 ), per godermi il mio figlioletto di 3 anni… tu che dici, chiedo troppo ?

2- Clienti che non riconoscono il valore del tuo lavoro e che hanno sempre paura di “prendere una fregatura”: a fronte anche di campagne di acquisizione clienti che vanno bene, ho notato che alcuni clienti (non in tutti i casi per fortuna… ) vogliono, per dirla con una battuta, “la botte piena e la moglie ubriaca” (non me ne vogliano tutte le donne sposate che mi stanno leggendo, se ho usato questa espressione… 🙂 ) .

Cioe’ praticamente, vogliono un metodo per evitare di investire denaro per la propria attivita’ e ottenere lo stesso risultati (cioe’ contatti e clienti).

Capisco che siamo in un periodo di crisi, ma questo non e’ propriamente l’atteggiamento di un imprenditore: acquisire clienti deve essere considerato un investimento che ti ritorna moltiplicato per ogni cliente che acquisisci.
Di questo ne avevo parlato anche in questo articolo ; soprattutto nei commenti a quell’articolo ci sono delle considerazioni interessanti sul costo di acquisizione di un cliente che e’ possibile sostenere.

Piuttosto l’attenzione dovrebbe focalizzarsi su un altro aspetto…

Mi spiego meglio: le campagne di lead generation ti portano contatti commerciali di buona/ottima qualita’ .

L’ aspetto su cui un imprenditore dovrebbe concentrarsi nel caso della lead generation dovrebbe essere “come convertire un numero maggiore di questi contatti  in clienti” (attenzione… non contatti qualunque di bassa qualita’,  ma potenziali clienti fortemente interessati a cio’ che proponi): in definitiva analizzare cio’ che si e’ fatto quando si e’ riusciti a chiudere la vendita e quindi utilizzare ed adattare le mosse vincenti per poterle replicare successivamente.

Ma , da quello che ho potuto vedere, non c’e’ ancora una consapevolezza di questo tipo.

3- L’imprenditore, il consulente, il libero professionista… sa che deve fare qualcosa per migliorare la situazione, ma NON SA COSA.

E di fronte al dubbio… NON FA NULLA, o meglio CONTINUA A FARE SEMPRE LE STESSE COSE CHE FACEVA PRIMA sperando che gli portino comunque risultati in futuro, grazie a qualche “spirito guida” , a qualche “magia” , alla “fortuna”, al “caso” .

Ma un business non si porta avanti affidandosi “al caso”…

Ed allora io gli chiedo sempre: ma se prima molte azioni si erano dimostrati NON efficaci.. perche’ ora dovrebbero esserlo ? E immancabilmente non ho alcuna risposta concreta alla mia domanda.

*  *  *  *  *

Proprio per questi motivi voglio cercare un sistema per risolvere queste problematiche, che ho sentito essere molto pressanti nel mio business (ma a quanto ho potuto vedere non solo nel mio).

E qui torniamo a quello che ho detto all’inizio di questo post: mi sono preso un periodo “sabbatico”, durante il quale ho analizzato tutto cio’ che ho studiato ed applicato nel mio business fino ad ora e nelle campagne marketing per i miei clienti .

E sempre in questo periodo ho avuto la fortuna di imbattermi in altro materiale di marketing veramente potente, che sto studiando ed approfondendo molto.

A dire la verita’ non e’ stata solo fortuna perche’ era da tempo che ricercavo informazioni del genere. E si sa che… “chi cerca… trova!” (prima o poi … 🙂 )

Ed e’ per questo che non mi hai sentito piu’ per questi due mesi.

Inoltre ho partecipato anche a diversi Master-Mind con altri marketers e colleghi (i Master-Mind sono degli incontri in cui ci si scambiano idee, consigli, suggerimenti, in cui si espongono i propri problemi, in cui ci si confronta, etc…. Molto molto utili!) e proprio loro, che hanno visto e riconosciuto la potenza di queste strategie, mi hanno spronato a condividerle con il mio pubblico…

In definitiva mi hanno detto : “Chi ti segue sul blog si aspetta che tu gli dia informazioni valide! E queste SONO MOLTO valide ed efficaci. Loro DEVONO CONOSCERLE”

In un primo momento, devo dire la verita’, ero spaventato… molto spaventato!! Soprattutto dalla mole di lavoro che comporta riorganizzare il tutto in un lavoro organico e di utilita’ “pratica”.

Ma ora, dopo questo primo momento di “crisi mistica” 🙂 in cui ero indeciso se procedere o no, sono fortemente coinvolto ed impegnato nella preparazione di un progetto che potrebbe rivelarsi come “la soluzione” ai problemi di cui ti ho parlato e ad altri problemi molto sentiti da imprenditori, liberi professionisti, da chi “e’  in business” , o sta lanciando un nuovo progetto imprenditoriale (te l’ho detto che queste strategie sono MOLTO potenti…).

E questo progetto vedra’ coinvolto anche te (se lo vorrai naturalmente… 🙂 ).

Al momento non posso essere piu’ preciso di cosi’. Devo confessarti che, come ho detto prima, sono un po’ spaventato dalla mole di lavoro che ancora mi attende…

PERCIO’ TI CHIEDO UN PICCOLO GRANDE AIUTO…

Qualche mese fa ho spedito un sondaggio ai lettori di questo blog e sono arrivate veramente tante, tante risposte (a proposito… GRAZIE per il vostro aiuto e la vostra disponibilita’, ragazzi !! 🙂 )

Se ti sei iscritto al blog successivamente e non hai avuto la possibilita’ di rispondere a questo sondaggio e vuoi darmi una mano per far si che il mio lavoro sia focalizzato e possa concretamente aiutarti nel risolvere i REALI problemi che incontri nel tuo settore, nella tua attivita’, c’e’ una cosa che potresti fare e che mi sarebbe di grande aiuto …

Io ti ho esposto alcune riflessioni sui problemi che ho incontrato nella mia attivita’: tu faresti lo stesso con me?

In definitiva :

“Quali sono i problemi principali che incontri nel tuo business, nella tua attivita’  che non riesci a risolvere, che “non ti fanno dormire la notte”
e a cui stai cercando una soluzione ? “

🙂

Puoi rispondermi lasciando un commento qui sul blog oppure scrivendomi una email direttamente a info@internetmarketingwebbusiness.com .

Ci sentiamo presto !

Ermes

P.S.: anche se hai gia’ partecipato al sondaggio, sei libero ugualmente di lasciarmi un tuo parere 🙂

Scrivi qui i tuoi commenti:

commenti

3 comments

  1. $ Strategie di Marketing: alcune riflessioni sui problemi principali di un business | Online Web News on 16 marzo 2010 at said:

    […] See the original post here: Strategie di Marketing: alcune riflessioni sui problemi principali di un business […]

  2. “Clienti che non riconoscono il valore del tuo lavoro” parole sante… e mi offendo nel sentire le persone dire che “costo troppo”.

  3. gabriella on 14 giugno 2010 at said:

    la mia e’ un attivita’nel settorecalzature,non credo di esserti di aiuto.ho trovato utili i tuoi suggerimenti,perche’ vivo le stesse realta’ di cui parlavi tu. ma……mi e’difficile trovare soluzioni.dire DIO mi aiutera’ e’ poco se non mi do’ da fare, non credi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *