Clicca "Mi Piace" e Condividi su Facebook!
  •   
  •   

Questo e’ un articolo speciale…

Non tanto per la lunghezza (vedrai… andro’ subito al nocciolo) quanto per i contenuti.

Ti daro’ un suggerimento che, tra tutte le strategie di Marketing Automatico, si rivela essere molto efficace, sia perche’ porta CASH (soldi liquidi) nelle casse della tua attivita’, sia perche’ per metterlo in pratica NON devi spendere soldi per acquisire nuovi clienti (e si sa che i costi di acquisizione di nuovi clienti oggi sono aumentati a dismisura) e ottenere profitti in breve tempo.

Nonostante questa pratica abbia questi 2 grossi e innegabili vantaggi e sia veloce e semplice da attuare, la maggior parte delle piccole attivita’ e dei liberi professionisti, stranamente e semplicemente, NON LA TIENE MINIMAMENTE IN CONSIDERAZIONE !

Di cosa sto parlando?

Di RI-considerare di piu’ un asset fondamentale e molto remunerativo per qualsiasi attivita’, e cioe’

… la propria LISTA DI CLIENTI !

E’ impressionante scoprire come la quasi totalita’ delle attivita’ (e soprattutto delle PICCOLE attivita’) si preoccupi solo di acquisire nuovi clienti, accontentandosi di fare loro solo una prima vendita e poi… STOP !

Ed e’ ancora piu’ impressionante scoprire come la quasi totalita’ delle attivita’ (e, di nuovo, soprattutto delle PICCOLE attivita’) NON ABBIA NEANCHE una lista di clienti, con tutti i loro dati di contatto e gli acquisti che hanno fatto nel tempo !

La verita’ e’ che i clienti che hai gia’ acquisito, che gia’ hanno acquistato da te , ti hanno conosciuto e apprezzato.

E se, auspicabilmente, si sono trovati bene con te e’ molto piu’ semplice portarli ad un riacquisto successivo.
(Se invece non si sono trovati bene allora il problema non sta nell’acquisizione o nel cliente… )

Mettiti bene in mente questo “mantra” del marketing:

“Portare al riacquisto un Cliente e’ 10 volte piu’ semplice ed economico piuttosto che convincere un potenziale cliente a comprare da te la prima volta”

Intendiamoci: non sto dicendo che non e’ importante acquisire nuovi clienti. E’ molto importante. E’ fondamentale.

E’ fondamentale ma… NON E’ SUFFICIENTE.

Perche’ non e’ possibile basare la propria attivita’ solo sull’acquisizione:

  • sia perche’ acquisire nuovi clienti costa sempre ogni giorno di piu’ (e non devo dirtelo io!)
  • sia perche’ e’ diventato molto piu’ difficile (e non devo dirtelo io!)
  • sia perche’ non puoi pretendere di guadagnare SULLA PRIMA VENDITA che fai ad un cliente (questo forse devo dirtelo io 🙂 )

Questa prima vendita serve per acquisirlo e per “sfondare” il muro della diffidenza, per fargli capire “con chi ha a che fare” :-).

Successivamente a questa prima vendita, devi affiancare un Sistema che ti permetta di AUMENTARE il valore di ogni singolo cliente che entra nel tuo business.

Altrimenti, semplicemente, lasci sul tavolo molti soldi (che andranno a finire nelle tasche dei tuoi concorrenti)

E qui torniamo all’argomento principale: quando comprendi che devi portare al riacquisto i tuoi attuali clienti e i clienti passati, cambia tutta la prospettiva delle “cose da fare”.

“COSE DA FARE”

1. SE ANCORA NON HAI UNA LISTA
(di contatti interessati e/o clienti)…

Inizia immediatamente a costruirla ( rispettando sempre le disposizioni in materia di Privacy, naturalmente)

  • Sul tuo sito inserisci un modulo per prendere i dati di contatto dei tuoi visitatori; in cambio potrai dare un regalo “virtuale”, ad esempio uno Special Report con informazioni interessanti per la tua nicchia di mercato. In questo modo puoi costruirti una lista di contatti interessati e puoi anche dire ai tuoi clienti di iscriversi al tuo sito (piu’ modalita’ hai di contattarli meglio e’)
  • Se hai una attivita’ “reale” (ad esempio un negozio) ad ogni acquisto cerca di prendere i dati di contatto dei tuoi clienti (indirizzo, email, telefono, etc), magari offrendo loro un omaggio per il disturbo o un buono sconto per acquisti successivi (cosi’ li invoglierai anche a tornare di nuovo …)
  • (All’interno del Sistema del Marketing Automatico ci sono delle tecniche e dei modelli gia’ pronti sia per l’online sia per l’offline, compreso un modello cartaceo (da utilizzare ad es. nel tuo negozio), che ti consente di prendere i dati e di ricevere dei feedback da parte dei tuoi clienti.)

2. SE GIA’ HAI UNA LISTA DI CLIENTI

Crea delle offerte speciali in stile Direct Response Marketing, riservate a loro:

  • Se utilizzi Internet puoi proporle senza spendere un soldo attraverso una campagna di email marketing;
  • Se hai una attivita’ offline puoi scrivere una lettera di vendita cartacea e spedirla, oppure utilizzare delle cartoline promozionali;
  • Crea delle campagne di “riattivazione clienti” per risvegliare tutti quelli che hanno acquistato da te in passato, che  magari “si sono dimenticati di te” , per portarli ad un riacquisto.

3. CREA IL TUO SISTEMA DI MARKETING
(su misura della tua attivita’)

Per attuare e mettere in pratica tutto in modo ordinato, metodico e replicabile, ti basta inserire le “cose da fare” all’interno di un Sistema di Marketing, in modo che tu sappia COSA, COME e QUANDO attuare ogni tua singola azione di marketing , per ottenere il massimo del profitto con il minimo dello sforzo.

E  questo l’ho fatto io per te e ho spiegato tutto passo passo in modo semplice ed efficace: clicca qui.

Dedicato a moltiplicare i tuoi profitti.
Ermes

P.S.: Per  scoprire altri 2 errori che vengono commessi dalla maggior parte delle attivita’ (magari li stai facendo anche tu e non te ne sei mai accorto!), vai a guardare il mio Video Corso Gratuito di Direct Response Marketing.

Clicca "Mi Piace" e Condividi su Facebook!
  •   
  •   
  • 15

20 comments

  1. Marcello Marchese on 20 marzo 2012 at said:

    Ciao Ermes,
    Hai fatto bene a ricordare questa strategia molto importante per un business e a questo proposito aggiungo la mia:
    se ti concentri sulla creazione di prodotti (quindi a vendere ai tuoi attuali clienti) genererai comunque contatti perche’ potrai invitare al lancio del tuo nuovo prodotto i partner/affiliati. Questi segnaleranno alle loro liste la tua nuova creazione portandoti nuovi prospect velocemente.

    Un abbraccio

    Marcello

    • Ciao Marcello,
      grazie per il tuo contributo 🙂

      Per una attivita’ online, quella delle Joint Venture e’ una strategia molto potente per accrescere la propria lista di contatti e clienti e vendere in breve tempo (soprattutto durante un lancio).

      E il bello e’ che vincono tutti: vinci tu perche’ appunto ti crei nuovi contatti/clienti e aumenti la tua popolarita’, vincono i tuoi partners perche’ offrono prodotti di valore (molto importante) ai propri clienti e vincono i contatti/clienti perche’ hanno l’opportunita’ di accrescere le loro competenze acquistando contenuti di valore.

      Anche per l’OFFLINE e’ possibile creare collaborazioni per aumentare il numero di contatti e la propria base clienti (e da noi e’ ancora molto poco utilizzato).

      Un esempio banale per rendere chiaro il concetto: un fioraio, un fotografo e un negozio di bomboniere ( 🙂 ) si rivolgono potenzialmente ad uno stesso gruppo di persone (es: matrimoni, feste, etc) vendendo prodotti complementari, che non si fanno concorrenza a vicenda.

      Ebbene: potrebbero offrire ad ogni loro cliente un buono sconto per i servizi dei partners. QUando un cliente acquista dai partners, e’ possibile tracciare la conversione (con il buono sconto) e ricevere una commissione su quella specifica vendita.

      Cosi’ ognuno riceve pubblicita’ gratuita, si “scambia” i clienti con l’altro, tutti ci guadagnano e aumentano la loro base clienti, senza andare a togliere niente a nessuno 🙂

      Ciao ciao
      Ermes

  2. pasquale autiero on 21 dicembre 2013 at said:

    Ermes, questa è roba vecchia. Se tu avessi lavorato in Alleanza Assicurazioni lo avresti scoperto molto prima e gratis..:) …ma non sono certo che il 99% non utilizza questo strumento. Dacci qualche notizia nuova davvero, non roba da preistoria.

    • Ermes on 21 dicembre 2013 at said:

      Primo: che questa sia roba vecchia e da preistoria che ormai “fanno tutti” e’ una opinione tua (ed e’ pure sbagliata). Perche’ se tutte le attivita’ sapessero che devono costruire, sviluppare ed essere costantemente in rapporto con la propria lista di clienti avrebbero un bel cuscinetto di protezione in periodi bui come quello che stiamo attraversando.

      E a quanto pare non e’ cosi’.

      Secondo: bisogna vedere se usi la lista clienti in modo etico o no. Mi parli di assicurazioni? Ovvio che non faccio di tutta l’erba un fascio, ma tu mi stai parlando di quelle “entita’ benefattrici” che vendono ancora oggi dei pacchi come le polizze miste, basandosi sulla ignoranza delle persone ?

      Terzo: Alleanza quella salvata da Toro senno’ falliva ? Qui ci sono solo alcune opinioni –> http://www.ciao.it/Opinionisulprodotto/Alleanza__19699

      Ma fammi il piacere…

  3. marco Amari on 6 dicembre 2014 at said:

    sto continuando a fare il corso e mi entusiasma sempre di piu,,,, con mia ignoranza preistorica sui metodi di network marketing…….

    • Ermes on 6 dicembre 2014 at said:

      Ah ah ah 😀
      Grazie per il feedback, Marco. Nel Network Marketing serve piu’ che mai conoscere la seconda parola: “Marketing” 😉

  4. daniele circhirillo on 8 febbraio 2015 at said:

    Ottimo Ermes, la penso esattamente come te. Però c’è un problema! Come farlo capire alla”direzione”? Io ci ho provato, sono forse concetti troppo alti?

    • Ermes on 16 febbraio 2015 at said:

      Il problema e’ che, se non ci sono le condizioni e se non conoscono nulla di Marketing a Risposta Diretta, non lo puoi far capire ai “piani alti”.

      Se hai un minimo di liberta di azione lo dovrai applicare per te, per posizionarti come venditore (o almeno immagino che tu sia un venditore 🙂 ) per creare un tuo sistema che ti faccia percepire dal target come “l’ esperto” nella tua nicchia specifica di mercato, al quale poter fare riferimento.

      Quando comincerai ad avere successo, vedrai che qualcuno ai piani alti si svegliera’ (e tu avrai un “potere contrattuale” maggiore 🙂 )

  5. Marco on 23 febbraio 2015 at said:

    Grazie e bello…ti sto seguendo…vorrei acquistare tutto subito ma mi manca il cash. Scusa la Franchezza ma è così. Inizio ad affrontare serenamente i tuoi consigli per fare “cassa”.

    • Ermes on 25 febbraio 2015 at said:

      Ciao Marco,
      non devi scusarti 🙂

      Questo e’ l’atteggiamento giusto: creare cash, reinvestirlo e poi moltiplicarlo 😉

  6. Denny on 18 marzo 2015 at said:

    Ciao Ermes,
    sono un imprenditore giovane e giovane imprenditore. Ti seguo perchè sei veramente preparato e dici le cose non solo perchè li hai imparate ma ritengo che li hai vissute veramente.Tutti , x profitto, sarebbero capaci di parlare di numeri con il silo scopo di “abbindolare” nuovi e depressi clienti, ma devo dire che , moltissime cose che hai detto funzionano veramente , xchè li ho attuate in prima persona e in maniera inconsapevole ed automatica. Altre cose , e aggiungo più interessanti che ho appreso, ancora devo e voglio attuarle , perchè li trovo PROBABILI E FATTIBILI, e chiudersi a delle possibilità è da idioti… persino DIO voleva imparare dai semplici UOMINI.
    Voglio saperne di più, x cui acquistare il livello Oro, ma non so come mettermi in contatto con voi…
    grazie Denny

  7. Massimiliano on 31 marzo 2015 at said:

    Ciao Ermes e grazie, anche per il modo di esporre oltre ai contenuti.
    Per adesso non ho la possibilità di acquistare ma man mano metterò da parte come investimento.
    Una cortesia: ho un bar pasticceria rosticceria, come posso fare per aumentare i clienti, farli venire soprattutto a pranzo (dove si guadagna di più etc.) per iniziare a aumentare il tutto? Grazie e continua così! Massimiliano

  8. Massimo on 26 ottobre 2015 at said:

    Vendere ancora una seconda e più volte allo stesso cliente è molto importante; ma vorrei portare un esempio,se chi vende ha da proporre beni durevoli ( infissi,piastrelle ,impianto elettrici o sanitari) dove comunque nella maggioranza dei casi, se il cliente è privato e se tutto va bene, passeranno 25 anni prima di riacquistare,in questo caso creare nuovi clienti è prioritario; Che idea avrebbe in merito e come utilizzeresti la lista dei clienti serviti?
    Grazie da Massimo

    • Ermes on 26 ottobre 2015 at said:

      Ciao Massimo,
      puoi fare diverse cose:
      – chiedere delle testimonianze ai tuoi clienti su come si sono trovati con te e utilizzarle nella tua pubblicita’ e nel tuo marketing;
      – chiedere loro dei “referral”, cioe’ se possono segnalarti altri nominativi (io lo chiamo “passaparola controllato da te”);
      – proporre dei prodotti correlati a quelli che hai gia’ venduto loro;
      – fare “alleanze” con altre attivita’ correlate (non in concorrenza con te) in modo che tu le consigli ai tuoi clienti e le altre attivita’ consigliano te ai loro clienti.

      Ovviamente devi conoscere il modo giusto per fare tutto questo 🙂

  9. Francesco on 10 giugno 2017 at said:

    Certo nulla di sbagliato. Ma la “strategia” è proprio altro…
    Ogni consiglio è utile ma questi sembrano proprio basic-basic-basic.

    • Ermes on 11 giugno 2017 at said:

      Ciao Francesco,
      certo che sono “basic-basic-basic”. E’ esattamente lo scopo dell’articolo. E finché non si padroneggiano queste basi non bisogna muoversi da lì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *